Io sto con Marchionne senza se e senza ma

Matteo Renzi, con tempismo perfetto e nell’adempimento dei propri doveri di sindaco di Firenze, esprimeva qualche settimana fa la sua supina valutazione sulla vertenza Fiom – Marchionne: “io sto con Marchionne senza se e senza ma!”. Per una lezione di coraggio prendere esempio dal signore qui sotto…

obama

Ha davvero “detto una cosa di sinistra”. E’ sorprendentemente duro il discorso che Obama ha appena concluso davanti ai vertici della grande industria. Lungi dall’essere una resa alle richieste dei capitalisti, al vertice con la US Chamber of Commerce (l’equivalente della nostra Confindustria) Obama li ha presi in contropelo: ha denunciato tutte le battaglie di retroguardia che in passato fecero contro lo regole (dal lavoro minorile alle cinture di sicurezza….), ha rinfacciato ai banchieri il recente ritorno dei superbonus e della speculazione che furono tra le cause della recessione del 2008. Ha difeso tutte le nuove norme sull’ambiente. Ha esortato a invertire la tendenza alle delocalizzazioni “perché ha spezzato il contratto sociale”. Un intervento importante, il suo pensiero economico enunciato come non lo aveva mai fatto prima. Una moderna confutazione di quel capitalismo autoreferenziale che pretende di stabilire da solo le regole del gioco.

(Federico Rampini, Estremo Occidente)

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Società e Politica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...