Milena Gabanelli? No grazie

Milena Gabanelli

Milena Gabanelli Presidente della Repubblica italiana? No grazie, per due ragioni almeno. Primo. Nessuno potrà mai negare le qualità professionali e il coraggio di questa stella del giornalismo di inchiesta; nemmeno che Milena Gabanelli abbia svolto e continui a svolgere per la nostra comunità un servizio imprescindibile; però, mi chiedo, non sarà questa scelta il segno dello spirito dei tempi televisivi? Un segnale di sudditanza culturale dell’italiano medio che vota in rete le quirinarie come se fossero un sondaggio di Sky o di Servizio Pubblico? Secondo. Un amico mi ricorda che conservazione e progresso sono concetti relativi. Da progressista convinto, conservo l’idea antica e saggia che la politica debba essere fatta da chi se ne intende. Parafrasando Platone, nessuno sceglierebbe come chirurgo un appassionato di medicina che legge la domenica qualche testo di anatomia; e nemmeno come pilota del Jumbo che lo porterà in vacanza un novellino con poche ore di volo sulle spalle, per di più trascorse su un Cessna monomotore a elica. E allora, come mai la politica, che è l’arte più importante perché ha come obiettivo la felicità e l’armonia di una comunità, deve essere lasciata ai dilettanti? Tutto questa cultura pop finirà col venirmi a nausea. È l’estrema propaggine del populismo, teniamolo presente. E io non voglio che una moda passeggera ci porti a confondere il cane che latra con il cane costellazione celeste.

6 commenti

Archiviato in Società e Politica

6 risposte a “Milena Gabanelli? No grazie

  1. tomaca

    gentile civetta, ho letto con interesse il suo scritto e vorrei porgerle una domanda, cosa intende per professionisti della politica? chi sarebbero costoro? potrebbe farmi almeno 5 esempi (nome e cognome). grazie per l’attenzione, attendo trepidante in un brodo di cappone primaverile.

  2. Janus

    “5 nomi di professionisti della politica ancora in vita?”

    … e onesti, aggiungerei.

  3. Nome a parte, non vi pare che questa idea della democrazia diretta e del dilettantismo buono sia tutta un’enorme scemenza? Stiamo parlando del capo dello stato non del sindaco di Zagarolo. Una persona che dovrebbe possedere un curricolo politico di alto profilo e nello stesso tempo rappresentare le istanze di cambiamento… quindi: no a Gabanelli ma anche no a D’Alema e ad Amato…

  4. tomaca

    esatto Elisa, è proprio quello che stavo per scrivere …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...